INTRO MELLADEE

Sabato 9 febbraio torna This is not. party con un ospite d’eccezione: Mella Dee.
Cresciuto a Doncaster nello Yorkshire negli anni ’90, Ryan Aitchison, in arte Mella Dee, è un dj e producer britannico di musica elettronica, il cui sound ricercato e in continuo mutamento è caratterizzato da numerose sonorità che vanno dalla techno all’house e dalla presenza di elementi hardcore, jungle e old school.

Da sempre grande fan di artisti come Underground Resistance, Floorplan e Head High, durante la sua adolescenza Mella ha frequentato per diverso tempo il negozio locale di dischi ‘Rhythm Nation’, dove, immerso tra dischi e vinili, ha iniziato ad accrescere giorno dopo giorno la sua cultura musicale.
A partire dal 2010, Mella inizia a collaborare con l’artista connazionale Woozee, con il quale forma il duo Mista Men, dal quale si separerà nel 2012 per intraprendere la propria carriera musicale autonomamente.
Rispetto a Doncaster dove Mella è cresciuto, per lui non propriamente un luogo stimolante dal punto di vista musicale, il suo trasferimento a Londra gli ha permesso di crescere a livello esponenziale e diventare in breve tempo un artista a tutti gli effetti.

 


Grazie alla sua creatività che lo porta a sperimentare una grande varietà di sonorità differenti, rendendo così i suoi set sempre unici e variegati, Mella Dee è considerato uno dei produttori di musica elettronica più originali e innovativi degli ultimi tempi.
Il 2012 si dimostra essere per Mella un anno particolarmente produttivo, in quanto l’artista britannico realizza diversi singoli ed EP tra i quali ricordiamo “Ctrl” pubblicato con l’etichetta Coyote Records, “Ruff Cut” pubblicato con Forefront Recordings, “A1-M62” con Beatfighter, “Don’t Be Nesh” con Slit Jockey Records.
Sempre nello stesso anno Mella, grazie alle sue produzioni, intraprende numerose collaborazioni con diversi artisti tra le quali ricordiamo quella con Beneath con il quale contribuisce con la traccia “Oath” alla realizzazione dell’EP “ FACT Mix” pubblicato su FACT Magazine e quella con Dusk & Blackdown, con i quali collabora con la traccia “Confetti” alla pubblicazione di un podcast per Resident Advisor.


Significativa è anche la sua collaborazione con Squarehead, con il quale realizza la traccia “Get Togheter” per la Wolf Music Recordings ed “Elevation” per l’album “SoYo” dello stesso Squarehead.
Nel 2013 Alive Recordings, per festeggiare il 5° anno dalla sua fondazione, pubblica un album al quale partecipano diversi artisti tra cui lo stesso Mella con la traccia “Heart & Soul”.
In seguito Mella lancia l’EP “Things Don’t Change” con l’etichetta Shabby Dolls Records e con la traccia “Love Saves” collabora alla realizzazione di “Seven Deadly Sins” per Sccucci Manucci.
L’anno seguente con la traccia “Moat” collabora alla realizzazione dell’EP “Octofiga” sempre per Sccucci Manucci e pubblica “Feel It Out” con Manucci’s Mistress, sotto etichetta di Sccucci Manucci.
Nello stesso anno Mella realizza “Estate”, EP che pubblica con l’etichetta svedese Omena Records.
Nell’evoluzione musicale dell’artista il 2015 rappresenta un anno di fondamentale importanza: Mella pubblica il suo primo album “Rhythm Nation”, un EP costituito da otto tracce e pubblicato con l’etichetta inglese Digital Soundboy Recording del noto artista Shy FX.

Successivamente Mella pubblica le tracce di successo “Here” e “Trellick” con l’etichetta Lobster Boy e “Shelf Life” con l’etichetta olandese Crème Organisation.
Con il singolo “Rude & Deadly” collabora con Monki alla realizzazione dell’album “Fabriclive 81” per Fabric.
In seguito, nel 2016, Mella pubblica l’EP ‘Deep Soul’ con l’etichetta Dext Recordings, una raccolta di 4 tracce che rappresenta un perfetto connubio tra le influenze musicali più vicine al cuore di Mella, che fondono insieme musica house, techno, darkcore e influenze jungle degli anni ’90.
Il titolo di questo album rappresenta un viaggio introspettivo per Mella che, attraverso le sonorità del suo EP, crea un chiaro riferimento alla musica del passato reinterpretata in chiave contemporanea.

Nello stesso anno Mella realizza “Franco”, singolo caratterizzato da battiti ritmati e bassi profondi, con il quale, insieme a Felipe Gordon, My Cat Snoop e Deep Space Orchestra, collabora alla realizzazione dell’EP “Autumn Sampler” per l’etichetta W&O Street Tracks di Waze & Odyssey.

 

Con “Keep on” Mella collabora con My Nu Leng alla realizzazione dell’album “Fabriclive 86” per Fabric e successivamente realizza il singolo “Warrior Charge” che pubblica con Jericho One, sublabel di Crème Organisation.


Nel 2017 Mella realizza “Massimo”, EP che pubblica con W&O Street Tracks.
Il 2017 è per Mella Dee un anno di fondamentale importanza, in quanto l’artista inglese fonda la propria etichetta discografica “Warehouse Music” con la quale pubblica nello stesso anno gli Ep “Woodlands”, “Techno disco Tool” e “Warehouse Music 001”.
Il nome della sua etichetta ‘Warehouse Music’ rimanda alle prime esperienze musicali dell’artista, dominate dai suoni underground e dai colori dei werehouse party, dove nasce la sua passione per i generi hardcore, jungle, house, e techno.
“Warehouse Music 001” è costituito dalle tracce ‘Music Controls You’, ‘Expansion’ e ‘Movement’, e rappresenta la massima espressione musicale della techno di Mella Dee segnando la tappa più significativa della sua evoluzione artistica.
Le tre tracce sono incredibilmente coinvolgenti e caratterizzate da ritmi groove costanti e bassi profondi.
Nell’estate del 2017 Mella partecipa all’Hideout Festival, evento di musica elettronica che si tiene annualmente a Zrce Beach in Croazia.


Nel 2018 realizza l’EP “Not Here to Make Friends” per l’etichetta Shall Not Fade e gli EP di enorme successo “Donny’s Groove” ed “Exactly Mate” che pubblica con la sua label Warehouse Music.
Il lancio della sua etichetta Warehouse Music e l’enorme successo dei suoi singoli ‘Techno Disco Tool’ e ‘Donny’s Groove’, che esprimono un perfetto equilibrio di sonorità house, groove, disco e percussioni profonde, manifestano la tipica energia a cui Mella Dee ci ha ormai da tempo abituati e hanno permesso all’artista britannico di affermarsi definitivamente  tra i grandi nomi della scena techno ed elettronica a livello globale.


In consolle ad aprire le danze prima dell’arrivo di Mella Dee ci sarà anche Marco Dassi, dj resident e co-founder del progetto This is not., che con le sue sonorità house, groove e techno, attraverso ritmi analogici, bassi ipnotici e dischi old school, scalderà la pista per una serata degna di nota.

Marco Passi

BACK