header 2018

Dopo il nuovo format estivo "This Is Summer" e la festa di chiusura dell'estate con Tomoki Tamura, la stagione del This Is Not Party sta scaldando i motori per un nuovo inizio. Ci saranno tanti ospiti ad allietare le notti all'Andy Live Music di Castiglione Olona da qui fino a Natale.

L'Opening Party di sabato 30 settembre è affidato a un veterano come André Galluzzi, mentre il 14 ottobre la console sarà animata da due donne, Aérea Negrot in b2b con Koromoto.
Il 28 un altro grande protagonista sarà Phil Weeks (Robsoul Records), nome di lunga carriera che ha suonato in club come Circus e Ministry of Sound. L'11 novembre ci sarà un altro gradito ritorno femminile ovvero l'artista thailandese Nakadia.

C'è molta attesa anche per il 25 novembre, in cui la guest star sarà Fort Romeau, originario del Regno Unito ma con esperienze in tutto il mondo. La stagione prosegue il 9 dicembre con Deniro, nome nuovo del panorama techno , fresco di Boiler Room at Dekmantel e della sua ultima uscita discografica sulla label di Nina Kraviz, Trip; il 23 dicembre la chiusura natalizia è affidata a un apprezzato nome italiano, quello del leccese Massimiliano Pagliara, molto conosciuto negli ambienti underground.

Non solo ci sono solo serate in questa nuova stagione: il This Is Not continua infatti anche la partnership con la scuola di musica Phonica di Fagnano Olona. Senza dimenticare i contenuti speciali di Electronic Cult, canale web che sta diventando un punto di riferimento della nightlife, arricchito da interviste esclusive per conoscere meglio il background e i segreti del mestiere, cui si aggiungono le dirette streaming degli ospiti del This Is Not.

Il This Is Not festeggia la riapertura della stagione 2017/2018 con un veterano dei floor, attivo ormai da un quarto di secolo: il super guest della serata inaugurale di sabato 30 settembre all’Andy Live Music di Castiglione Olona (via Tevere 18) è André Galluzzi (Cocoon/Aras), pronto ad animare la notte con le sue selezioni.

La serata, in partenza alle 23.30, vedrà anche un Dj del This Is Not Party ovvero Andrea Crestani.

Galluzzi suona vinili da tantissimo tempo, con oltre 25 anni di carriera alle spalle, che l’hanno visto come residenti in nomi celebri come Tresor, Ostgut e Berghain.
In questi due decenni ha pubblicato su etichette importanti come Cadenza, Cocoon, Ostgut Ton e Highgrade; inoltre è il co-fondatore di Taksi Records e anche a capo dell’etichetta Aras.

 

Classe 1973, tedesco originario di Francoforte, André ha cominciato ad avvicinarsi ai ritmi dei club lavorando come barman: respirando costantemente le atmosfere della notte, a soli 14 anni ha vissuto la prima esperienza come DJ. Erano gli anni Novanta, e nel giro di poco tempo ha cominciato a suonare regolarmente in diversi club.

Nel 1994 inizia a lavorare per un nome noto nel settore della distribuzione discografica, ovvero Neuton, dove ha conosciuto Paul Brtschitsch. Da questo sodalizio, nel giro di un anno, nasce Taksi Records. Oltre a diventare resident in diversi storici e già citati club, nel 2001 esce la sua celebre compilation “André Galluzzi: Im Garten”; nel mentre organizza i popolari eventi Submerge e diventa famoso per i suoi lunghissimi set, che arrivano addirittura a 10 ore. Galluzzi diventa popolare in tutta Europa e viene particolarmente apprezzato nelle energiche serate dell’Amnesia a Ibiza.

 

Nel 2005 intraprende la collaborazione di studio con Guido Schneider che ha portato a varie pubblicazioni sulle label Cadenza, Cocoon e Highgrade, tra cui il brano di successo “Allbertino” uscito nel 2007.
Attraverso l’etichetta Aras, a partire dal 2011 Galluzzi ha cercato di supportare i nuovi talenti, supportando gli artisti che puntano alla sperimentazione e alla creazione di nuovi sound.
Nel 2012 nasce l’evento “Party We Play Vinyl” che come dice lo stesso nome è un progetto di supporto al mondo dei dischi in vinile.

Parlando degli anni più recenti, nel 2015 esce l’album di debutto “solista” Alcatraz (etichetta Aras), che ha conquistato gli elogi di pubblico e critica. In seguito insieme a Guido Schneider, torna a Cocoon con un altro grande successo, “Mario”; successivamente esce “André's The Nine Remix”, concesso in licenza a Sven Väth in una delle sue compilation uscita nel novembre 2016. L’ultimo EP di Galluzzi è “Submerge”, uscito per l’etichetta Ovum.


Vesna Zujovic

BACK