INTRO NAKA

Una vita tra moda, musica e da poco anche cinema e un passato difficile, dal quale ha saputo riscattarsi. In sintesi questo è il ritratto di Nakadia, la Dj thailandese che sabato 11 novembre sarà di nuovo protagonista della notte del This Is Not Party (era già stato da noi tempo fa): come sempre ci si trova a partire dalle 23.30 e fino alle prime luci dell’alba all’Andy Live Music di Castiglione Olona (via Tevere 18). Oltre a lei, in consolle troveremo dei Dj varesini, i we.Amps. Un sound variegato, tanta energia, eleganza e bella presenza (d’altra parte Nakadia ha un passato da modella): il tutto condito da un’esperienza planetaria, visto che da diversi anni la Dj thailandese viene chiamata nei migliori locali del pianeta.

  • Ciao Nakadia e bentornata al This Is Not Party! Che cos’è successo dall’ultima volta che hai suonato da noi?

“Grazie, sono contenta di essere tornata da voi! E’ passato un po’, stavo girando il mondo senza fermarti e da un anno faccio parte della famiglia Cocoon. Sono successe molte cose in questo arco di tempo e penso che la mia musica si sia sviluppata anche meglio”.

  • Che cosa ti ricordi della tua ultima performance al This Is Not Party?

“Ricordo che è stata una grande notte. Ero sorpresa nel vedere quanta gente ci fosse. E’ stata davvero una grande esperienza e non vedo l’ora di tornare a suonare sabato!”

  • Che cos’hai preparato per questa volta?

“Ho davvero un sacco di nuova musica per voi. Vedremo anche che cosa quella notte ci regalerà”.

  • Quali novità ci puoi raccontare sui tuoi ultimi progetti musicali?

“Al momento sto lavorando su molti eventi dell’alta stagione thailandese Rivedremo Sven Väth a Phuket il prossimo 10 gennaio, mentre il 20 febbraio daremo il benvenuto a Loco Dice per la prima volta a Koh Samui. Stiamo anche lavorando su alcuni eventi Elrow sempre in Thailandia e ci saranno molte novità. E’ un periodo davvero vorticoso”.

  • E che cosa ci dici delle tue ultime uscite?

“La mia ultima uscita è una co-produzione con Lee Van Dowski, pubblicata sulla leggendaria etichetta “Bedrock”. La prossima volta ci sarà una nuova co-produzione con Citizen Kain sul "Filth on Acid”.

  • Che tipologia di musica prediligi oggi?

“Sono sempre molto aperta e mi piacciono tutte le grandi produzioni che si snodano tra la deep house, la tech house e la techno. Al momento Acid sta venendo fuori molto bene e ci sono alcune tracce davvero fantastiche appena uscite”.

  • Ci sono dei nuovi artisti che vuoi suggerirci?

"Uno dei miei artisti preferiti è Ran Salman di Tel Aviv. Un grande produttore e Dj, davvero fantastico. Sto anche lavorando proprio con lui a un progetto”.

  • Ci sono alcuni set che vuoi ricordarci in questi ultimi anni?

“Ogni anno suono oltre 130 Volte e ogni volta ci sono delle grandi notti, in questi ultimi anni ce ne sono state davvero tante. Certamente posso dire che tra le migliori ci sono quelle dello Zoo Project a Ibiza. Vorrei suggerire a tutti coloro che viaggeranno lì di andarci assolutamente!”

  • Cosa suggeriresti a un giovane che oggi vuole diventare un Dj?

“Il business dei Dj ora è molto quotato. Ci sono davvero troppi Dj in giro oggigiorno. Se davvero pensi di voler diventare un Dj, preparati a dover lavorare sodo. La competizione è intensa e devi davvero spiccare per farcela”.

  • L’ultima volta ci hai detto che era in preparazione un film sulla tua vita. Ci sono novità?

“Sto ancora lavorando su questo progetto. Abbiamo appena avuto dei colloqui molto positivi con alcuni sponsor e spero che nel 2018 potremo iniziare con la produzione. La prima compagnia di produzione cercava un approccio troppo commerciale ed ero preoccupata che la pellicola potesse diventare troppo scadente. Così ora ho trovato una nuova compagnia di Berlino che ha scritto una sceneggiatura fantastica. Così penso che potrà diventare davvero un bellissimo film!”.

Vesna Zujovic

BACK