45063165 1926603294076096 5332225640563212288 n

Amici da una vita, grandi appassionati di musica e profondi conoscitorimusicali, un’enorme padronanza tecnica: questa, in breve, la descrizione degli ultimi ospiti del This Is Not Party: loro sono Dona aka Dj Plant Texture e Christian Lisco e hanno animato la notte dell’Andy Live Music di Castiglione Olona (via Tevere 18) con un set pieno di sorprese che ha messo in luce la loro lunga esperienza e la grande passione per Detroit, la acid house e in genere l’elettronica statunitense storica degli anni Novanta. Sabato con loro ci sono stati altri Djs a dividere la consolle, ovvero Samuele De Santis e Faab A.

 

 

 

  • Ciao ragazzi e benvenuti al This Is Not Party. Che cosa avete preparato per il party che avverrà tra poco a Castiglione Olona?

“Ciao ragazzi, di solito non prepariamo niente, ci lasciamo trasportare dalle vibes del floor”.

  • Com'è nata la vostra collaborazione?

“Siamo amici da anni ormai e abbiamo iniziato a suonare localmente nello stesso periodo”.

  • Ci raccontate gli inizi di ognuno?

Dona: “Ho iniziato in un piccolo bar in centro, il Mudu',  in cui hanno praticamente iniziato tutti”.

Christian: “Mio fratello maggiore era dj e in casa si respirava solo house music, è stato inevitabile dopo iniziare un percorso personale, anche grazie allo staff con cui collaboro da ormai 13 anni, il The Flame”.

  • Che cosa volete trasmettere con la vostra musica?

Dona: “Passione e cultura”.

Christian: “Lo stesso entusiasmo che provo quando acquisto un disco che mi piace”.

  • Quali sono i vostri punti di riferimento artistici?

Dona: “Aphex Twin & Luke Vibert, Detroit, la acid house”.

Christian: “La scena musicale americana "Detroit/Chicago/New York" dei primi anni ’90”.

  • E c'è qualche artista emergente che a vostro avviso vale la pena segnalare?

Dona: “Late Night Approach, Pearl River Sound”.

Christian: “Cosmic Rhythm Crew”.

  • Quali sono i migliori posti/club/festival in cui avete suonato e perché?

Dona: “Tresor, per il significato storico del club”.

Lisco: “Sound Department e Reset”.

  • Quali sono i vostri prossimi progetti discografici?

Dona: “Mannequin, Creme, Interdimensional Transmissions e molta altra roba che non posso svelare”.

Lisco: “E’ appena uscito il mio remix su Chiwax e ci sono un po’ di sorprese”.

  • In Italia in quale direzione sta andando l'elettronica secondo voi?

“Pensiamo che il panorama elettronico italiano sia molto attivo al momento e che si stia lavorando molto bene, soprattutto per quanto riguarda artisti e etichette indipendenti”.

  • Qual è il vostro setup?

Dona: “MPC, cyclone303, Alpha Juno, Korg MS20 e altri gingilli meno famosi”.

Lisco: “MPC, 808, 909, 707, 606, 505, 303 , 202, 727, Sh101, 626, Sh09, Rz1, Juno60, Juno 106, Jupiter 6, Jx3p, Monopoly, Polysix, Trident, Arp Odissey, Dw8000, Casio cz5000, Yamaha cs30, Fender Rhodes, Ms10, Ms20, Darktime, Mac Mini, impianto di videosorveglianza…”

Vesna Zujovic